Dipendenza da Cocaina

Il “Cocainismo” si riferisce all’uso abusivo e alla dipendenza da cocaina, un potente stimolante del sistema nervoso centrale. La cocaina è una droga stimolante che crea forte dipendenza, ricavata dalle foglie della pianta di coca originaria del Sud America. L’uso ricreativo della cocaina è illegale in tutto il mondo. Come droga da strada, la cocaina si presenta come una polvere fine, bianca e cristallina.

Gli spacciatori di strada spesso la mescolano con cose come amido di mais, talco o farina per aumentare i profitti. Possono anche mescolarla con altre droghe come l’anfetamina stimolante o gli oppioidi sintetici, compreso il fentanyl.

La cocaina aumenta i livelli di dopamina nei circuiti cerebrali legati al controllo del movimento e della ricompensa. Come con altre droghe, l’uso ripetuto di cocaina può causare cambiamenti a lungo termine nel circuito della ricompensa del cervello e in altri sistemi cerebrali, che possono portare alla dipendenza.

Il circuito o sistema della ricompensa alla fine si adatta alla dopamina extra causata dalla droga, diventando sempre meno sensibile ad essa. Di conseguenza, le persone tendono ad assumere dosi maggiori e più frequentemente per ottenere lo stesso effetto e per ottenere sollievo dall’astinenza.

Tipologie di cocaina

Le persone sniffano la polvere di cocaina attraverso il naso (sniffing) o la strofinano sulle gengive. Altri sciolgono la polvere e la iniettano endovena. Un altro metodo popolare di utilizzo è quello di fumare la cocaina che è stata ridotta in forma di cristallo (chiamato anche “cocaina freebase”).

Il cristallo quando riscaldato produce vapori che vengono inalati dal soggetto. Questa forma di cocaina è chiamata Crack, termine onomatopeico che si riferisce al suono scoppiettante dei cristalli quando vengono riscaldati.

Alcune persone fumano anche il Crack cospargendolo sulla marijuana o sul tabacco e lo fumano come sigaretta.

E’ molto importante cercare di intervenire tempestivamente perchè la prognosi migliora molto se le cure vengono avviate in tempo. Se credi di soffrire di questo problema o un tuo familiare stretto ne soffre, prendi l’iniziativa e contatta uno specialista per valutare la necessità di una terapia mirata! Contattami ora o fissa direttamente un appuntamento!

Il Fenomeno del Cocainismo

Questo fenomeno, particolarmente diffuso a partire dalla fine del XX secolo, è caratterizzato da un’intensa euforia, aumento della energia e delle prestazioni mentali e fisiche, seguiti però da effetti avversi come ansia, paranoia e gravi problemi di salute mentale.

Il consumo prolungato di cocaina può portare a dipendenza fisica e psicologica, con gravi conseguenze sulla salute fisica e mentale dell’individuo. Inoltre, il fenomeno del cocainismo ha impatti sociali significativi, contribuendo a problemi di criminalità, violenza e disgregazione familiare.

Le campagne di prevenzione e trattamento sono cruciali per affrontare questo problema, puntando sia sulla riduzione della domanda che dell’offerta di questa droga.

Cosa fa la cocaina: effetti della intossicazione

Effetti a breve termine

Gli effetti a breve termine della cocaina sulla salute includono

  • estrema felicità ed energia, all’inizio
  • stato di allerta e sospettosità
  • ipersensibilità alla vista, al suono e al tatto
  • irritabilità e nervosismo e tendenza ad essere impulsivi
  • paranoia – estrema e irragionevole sfiducia negli altri

Gli effetti della cocaina appaiono quasi immediatamente e scompaiono entro pochi minuti o un’ora. Iniettarsi o fumare cocaina produce uno sballo più rapido e forte, ma di minore durata, rispetto allo sniffare. Lo “sballo” o picco da sniffata di cocaina può durare dai 15 ai 30 minuti. Lo “sballo” da fumo può durare dai 5 ai 10 minuti.

Effetti a lungo termine

Alcuni effetti a lungo termine sulla salute della cocaina dipendono dal metodo di utilizzo:

  • nello sniffare: perdita dell’olfatto, sangue dal naso, naso che cola frequentemente e problemi di deglutizione
  • nel fumare: tosse, asma, difficoltà respiratorie e maggior rischio di infezioni come la polmonite
  • nel consumare con la bocca: grave danneggiamento dell’intestino a causa della riduzione del flusso sanguigno essendo la coca un forte vasocostrittore
  • nell’iniezione endovena: rischio più elevato di contrarre l’HIV, l’epatite C e altre malattie trasmissibili per via ematica, infezioni della pelle o dei tessuti molli, nonché cicatrici venose

Effetti fisici sull’organismo

Altri effetti sulla salute dell’uso di cocaina includono:

  • vasi sanguigni costretti
  • pupille dilatate
  • nausea
  • aumento della temperatura corporea e della pressione sanguigna
  • battito cardiaco veloce o irregolare
  • tremori e contrazioni muscolari
  • irrequietezza e insonnia
Se credi di ritrovarti in quanto leggi e ritieni di poter avere qualche problema, allora prova a compilare il questionario di per la misurazione del tuo grado di abuso. Ci vorranno 5 minuti! Se hai urgenza fissa direttamente un appuntamento!

Programma terapeutico per chi ha una dipendenza da Cocaina

Innanzi tutto la prima cosa da fare è attestare il grado di abuso o di dipendenza e poter quindi comprendere il grado di compromissione analizzando la storia e le modalità di assunzione. Se un paziente è motivato e ben supportato dal proprio contesto familiare allora è anche possibile proporre un programma di contrasto dell’assunzione e di prevenzione delle ricadute ambulatoriale che comprende:

  • monitoraggio delle urine a “sorpresa” da parte del curante e dei familiari;
  • assunzione di psicofarmaci per il contrasto del craving e dei sintomi astinenziali;
  • cambio dello stile di vita e abbandono delle vecchie abitudini e conoscenze/frequentazioni;
  • psicoterapia focalizzata sulle condotte di abuso e la prevenzione;

Programma Ambulatoriale

L’intervento ambulatoriale, nel caso di quadri di gravità lieve-media, consente al paziente di rimanere nel suo contesto ambientale famigliare e lavorativo e inoltre risulta più vantaggioso in termini di costi dell’assistenza.
L’intervento in ambiente ospedaliero sarebbe da riservare a casi più gravi sia per il grado di sofferenza soggettiva che per la presenza di complicanze psichiche e/o organiche che richiedano osservazione, contenimento, trattamento specifico e assistenza.

Al giorno d’oggi questa malattia è curabile! E’ però necessario rivolgersi ad uno Specialista! Contattami o fissa un appuntamento per conoscere come l’applicazione di un protocollo integrato di farmacoterapia di terza generazione e psicoterapia, possono progressivamente “smantellare” la malattia e restituire la vita!

Grave dipendenza da Cocaina come indicazione al ricovero in Clinica per la disintossicazione

Nei casi in cui vi sia rischio di ricaduta e difficoltà a mantenere l’adesione ai trattamenti, a causa di problemi ambientali, per compromissione delle relazioni famigliari o per la persistenza di stimoli per il craving nel contesto sociale (disponibilità di cocaina), le misure di ricovero o di inserimento in ambiente residenziale protetto specifico possono contribuire a contenere i rischi e a interrompere l’andamento ricorsivo delle ricadute.

L’assunzione di alte dosi di cocaina produce ipertensione, tachicardia, midriasi, ipertermia talvolta associate ad agitazione, aggressività, convulsioni e stato confusionale. Obbiettivi dell’intervento in caso di intossicazione acuta sono il monitoraggio e il mantenimento delle funzioni vitali, la sedazione e il trattamento delle complicanze psichiche e organiche.

In Lombardia esiste una struttura attrazzata per fonteggiare anche i casi più complessi e recidivanti, nella quale trovare sollievo immediato e avviare cure intensive specialistiche. Scopri di più sulla Casa di Cura Le Betulle, a pochi passi da Milano