Crisi d’astinenza da benzodiazepina in un anziano?

Crisi d’astinenza da benzodiazepina in un anziano?

Forum Domande & RisposteCategoria: PsicogeriatriaCrisi d’astinenza da benzodiazepina in un anziano?
Selene asked 3 settimane ago

Buongiorno dottore,

mia nonna 95enne nel corso degli anni ha fatto un uso inappropriato di benzodiazepine ( assunzione di HALCION giornaliera prima di coricarsi per oltre 40 anni ).

Circa un mese fa ha iniziato ad avere allucinazioni e stati confusionali che iniziavano a manifestarsi poche ore dopo l’assunzione del farmaco .

Su indicazione del geriatra , abbiamo sospeso la somministrazione (in modo brusco ) .

Dopo un paio di giorni dalla sospensione la signora è tornata ad essere lucida e presente ma contemporaneamente ha iniziato a manifestare agitazione , senso si stanchezza , malessere generale .

Secondo lei è possibile che tutta questa sintomatologia possa essere ricondotta a crisi d’astinenza da benzodiazepine ?

la ringrazio anticipatamente per la risposta

1 Risposte
dr Federico Baranzini Staff answered 2 settimane ago

Buongiorno Selene

le benzodiazepine nei soggetti cosiddetti grandi anziani (>85aa) possono piĂą facilmente indurre fenomeni paradossali o avere effetti confondenti e di disorientamento e confusione spesso per accumulo.

Questi ultimi però compaiono più frequentemente in seguito all'uso di benzodiazepine a lunga emivita e TRIAZOLAM (molecola contenuta nel HALCION) non lo è affatto, anzi è uno dei farmaci ipnotici con emivita più breve. Questo mi porta a sospettare che siano altre le cause sottostanti alla manifestazione sintomatologica descritta.

Lei parla di effetti da sospensione, ma nella ricostruzione fatta da lei stessa la sospensione del farmaco interviene dopo la comparsa dei sintomi allucinatori quindi ne deriva che non possono essere sintomi da sospensione.

Questi ultimi sono piĂą spiegabili, la sintomatologia successiva alla sospensione, se prendiamo in considerazione l'esistenza di un sottostante stato d'ansia e/o di decadimento cognitivo.

Cordiali saluti

Federico Baranzini

La tua risposta