Sospensione della Fluvoxamina per DOC

Sospensione della Fluvoxamina per DOC

Tiziano asked 5 mesi ago

Gentilissimo dottore,

ho 24 anni e da 5 anni sono in psicoterapia per disturbo ossessivo compulsivo.

Nel mentre sono stato naturalmente seguito anche da una psichiatra e nel tempo, cambiando a causa di valori delle transaminasi sballati, ho assunto Citalopram, Sertralina ed infine, da due anni, 150 mg di Fluvoxamina.

In questo momento sto sospendendo la terapia poiché sto meglio. Ho iniziato per una settimana ad assumere 100 mg, poi per una settimana 75, farò poi 50 per una settimana e 25 per l'ultima settimana. Ora sono alla fine della seconda settimana (75 mg) e da un paio di giorni sono molto nervoso e fatico a trattenere le emozioni (rabbia/sconforto).

Pensa che sia tutto normale? Posso aspettarmi un miglioramento a breve?

Grazie mille per il supporto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Risposte
dr Federico Baranzini Staff answered 5 mesi ago
Gentile Tiziano, la ringrazio per il suo contributo.  Mi fa piacere pubblicarlo in quanto rappresenta un esempio positivo e incoraggiante per molti pazienti convinti di soffrire di una patologia inguaribile o incurabile e rassegnati del fatto che la loro vita sia già decisa. Invece anche in caso di DOC si può stare meglio a tal punto di scalare i farmaci.  Quello che descrive probabilmente può essere inquadrata come una lieve reazione da decalage. Probabilmente potrebbe discutere con il proprio psichiatra se valga la pena rallentare un poco prolungando la durata di questa "tappa". Infatti l'emivita della fluvoxamina non è tra le più lunghe e questo spiega la facilità di comparsa di tale sintomatologia, al pari per esempio della paroxetina altro SSRI indicato per il DOC.  Solitamente in questi casi il rallentare, l'aspettare portano alla scomparsa dei sintomi. In altri casi è necessario reintrodurre il farmaco al dosaggio precedente. Questo permette la rapida soluzione dei sintomi, quando poco tollerati dal paziente, ma ovviamente ha la controindicazione di rallentare ancora di più la dismissione della molecola allungando i tempi.  Ne parli con il suo medico Un cordiali saluto Federico Baranzini PS: se vuole ci aggiorni nelle prossime settimane, sarebbe molto gradito oltre che utile a molti degli utenti!  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La tua risposta