Effetti intestinali da dosaggio troppo alto di Sertralina?

Effetti intestinali da dosaggio troppo alto di Sertralina?

Forum Domande & RisposteCategoria: Psicofarmaci, modalità d'uso ed effettiEffetti intestinali da dosaggio troppo alto di Sertralina?
Lilla asked 6 mesi ago
Ho 55 anni e da febbraio assumo SERTRALINA 150mg. L'umore è migliorato, ma ho problemi gastrointestinaliPotrebbe essere il dosaggio troppo alto ? Peso 45 kg. Ho preso per 20 anni PAROXETINA, che ad un certo punto non ha più fatto effetto, motivo per cui lo psichiatra ha switchato su ZOLOFT (partendo da 25 mg fino ad arrivare a 150 mg.)Questi effetti collaterali passeranno?L'idea di cambiare farmaco mi atterrisce perché il passaggio da Paroxetina a Sertralina è stato difficile. Grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Risposte
dr Federico Baranzini Staff answered 6 mesi ago

Gentile Lilla,

sicuramente gli SSRI a cui SERTRALINA appartiene possono indurre effetti collaterali gastrointestinali. E' noto e viene riportato nel foglietto illustrativo. Gli effetti gastrointestinali della sertralina includono nausea, vomito e diarrea, ma non è chiaro se questi effetti siano dose-dipendenti.

Nella mia esperienza clinica questo effetto specificatamente per la SERTRALINA non è così infrequente e a volte compare dopo settimane o mesi di assunzione del farmaco. Ai miei pazienti propongo in prima istanza, se i sintomi non sono intollerabili e non causano una eccessiva menomazione della vita quotidiana, di prendere tempo e aspettare monitorando il sintomo in quanto è risaputo che possono autolimitarsi per un effetto di adattamento corporeo. Possono essere utili l'uso di carbone attivo, fermenti lattici o in alcuni casi antidiarroici ma usati solo sotto controllo medico.

Ma se la sintomatologia è troppo invalidante allora mi è capitato di dover proporre di sostituire il farmaco con un altro SSRI o con un SNRI a seconda del caso clinico.

Approfitto della sua domanda per provare a tracciare molto brevemente un profilo di tollerabilità degli antidepressivi sotto il profilo gastrointestinale:

  • I risultati di alcuni lavori scientifici forniscono informazioni sugli effetti gastrointestinali della sertralina, ma come detto non c'è un chiaro consenso sul fatto che questi effetti siano dose-dipendenti.
  • Una revisione sistematica e una meta-analisi hanno rilevato che l'escitalopram e la sertralina sono gli antidepressivi meno tollerati a livello gastrointestinale, essendo associati a diversi gli effetti collaterali  ad eccezione della stipsi e dell'aumento dell'appetito.
  • Un altro studio ha rilevato che la venlafaxina era associata a tassi più elevati di nausea e vomito rispetto agli SSRI e alla duloxetina, mentre la sertralina sembrava essere associata a un rischio minore di questi effetti collaterali
  • Un articolo suggerisce che sia la fluoxetina che la sertralina possano avere un effetto dose-dipendente sulla secrezione acida gastrica.

Quindi per rispondere alla sua domanda sul dosaggio, direi che no non è un dosaggio "troppo alto" per lei. La comparsa di effetti collaterali non implica che il farmaco non sia efficace o che sia controindicato o "rigettato" dal suo corpo.

Sul fatto che possano passare, si può accadere come è accaduto nella mia esperienza clinica ad alcuni miei pazienti.

La invito ovviamente a parlarne con il suo medico e a discutere con lui le eventuali alternative.

Cordiali saluti
Federico Baranzini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La tua risposta