Insonnia e depressione

Insonnia e depressione

Fabrizio asked 3 mesi ago
Salve. Mi chiamo Fabrizio, ho 45 anni e negli ultimi tempi ho avuto qualche problema di natura professionale e privata e sono ormai diversi mesi che dormo poco e male. Il medico mi ha recentemente diagnosticato una depressione. Secondo lei è possibile che questa sia dovuta alla mancanza di sonno? Grazie.


1 Risposte
Federico Baranzini Staff answered 3 mesi ago
Buongiorno Sig. Fabrizio,
per rispondere in modo diretto alla sua domanda, no, la mancanza di sonno da sola non può aver causato la depressione. Questa, però, può ovviamente aver giocato un ruolo importante nella comparsa della malattia dal momento che una carenza di sonno dovuta ad altre malattie o alla presenza di problemi personali è in grado di intensificare i sintomi della depressione. 
Un’eventuale insonnia, inoltre molto spesso, potrebbe costituire un segnale di allarme per la depressione.
Di seguito può trovare una lista dei più comuni fattori scatenanti della depressione:

  • La presenza in anamnesi di depressione
  • Una reazione anomala alla perdita di una persona, che si tratti di un lutto, di un divorzio o di una separazione
  • Delle dispute interpersonali
  • Degli abusi di natura fisica, sessuale o emotiva
  • Degli eventi importanti quali un trasloco, una laurea o il pensionamento
  • L’isolamento sociale o l’esclusione dal gruppo familiare, dagli amici o da altri gruppi sociali.
  • la diagnosi di una malattia grave
  • L’abuso di sostanze.

L’insorgere di malattie importanti, di tipo cronico o terminali possono portare allo sviluppo di sintomi depressivi come, ad esempio, nel caso di cancro, malattie di natura cardiaca come il post infarto, ictus, HIV, malattia di Parkinson.
L’assunzione delle cosiddette droghe da strada o un consumo eccessivo di alcol possono causare degli sbalzi di umore in grado di imitare la depressione o altri disturbi dell’umore. Talvolta, inoltre, le persone che soffrono di problemi di abuso di sostanze potrebbero presentare dei casi di depressione, disturbo bipolare o altri disturbi dell’umore anche quando non hanno assunto alcuna sostanza in grado di alterare l’umore.
Spero di esserle stato di aiuto
Un caro saluto
Federico Baranzini


La tua risposta