Depressione resistente: l’Esketamina è indicata?

Depressione resistente: l’Esketamina è indicata?

Forum Domande & RisposteCategoria: Depressione e Disturbo Bipolare dell'UmoreDepressione resistente: l’Esketamina è indicata?
Christian asked 1 anno ago

Buongiorno dottore,

soffro di depressione resistente da circa 8 anni. Ho provato tutti i farmaci in commercio SSRI, triciclici, antipsicotici, ho provato pure la TMS

Ho saputo che è stato appena approvato un farmaco nuovo lo Spravato (esketamina).

Io abito in Trentino Alto Adige e volevo chiederle a chi devo rivolgermi per la prescrizione del farmaco?

Lo so che il farmaco va usato in strutture ospedaliere ma quali?

Insomma il farmaco è commercializzato in Italia e secondo me ho il diritto a richiederlo.

Grazie buon lavoro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Risposte
dr Federico Baranzini Staff answered 11 mesi ago

Buongiorno Christian

Capisco che la sua situazione sia difficile e frustrante e mi dispiace molto che abbiate lottato con la depressione resistente per così tanto tempo. La depressione resistente può essere complessa da trattare e spesso richiede approcci terapeutici diversi.

Per quanto riguarda l'esketamina (Spravato), è vero che è un farmaco approvato per il trattamento della depressione resistente in pazienti che abbiano già provato almeno due linee terapeutiche con farmaci antidepressivi SSRI o SNRI. Mi pare di comprendere che lei rientri in questa situazione, purtroppo.

Non sono in grado di segnalarle una struttura specifica in Trentino, ma posso certamente consigliarle di rivolgersi al proprio medico di base o alla propria ASL di competenza. Essi deovrebbero aver eavuto notizia della messa in commercio del farmaco e come altre regioni dovrebbero aver predisposto una rete di dispensazione in regime di ricovero per la somministrazione al pubblico, come da legge in materia. Oppure anche all'Ordine dei Medici della sua provincia per avere maggiori indicazioni.

Infine però ci tengo anche a ricordarle la possibilità di affiancare alla farmacoterapia una terapia psicologica. Tutti gli studi indicano una migliore prognosi e efficacia nel trattamento della depressione di una terapia combinata.

Le consiglio di esplorare tutte le opzioni possibili per il trattamento della sua depressione resistente però sempre in collaborazione con un professionista.

Cordiali saluti

Federico Baranzini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La tua risposta