Interazione escitalopram e xanax con CBD (cannabidiolo)

Interazione escitalopram e xanax con CBD (cannabidiolo)

Forum Domande & RisposteCategoria: Disturbi d'Ansia e Attacchi di PanicoInterazione escitalopram e xanax con CBD (cannabidiolo)
Alessandra asked 1 anno ago

Salve dottore

Da 20 giorni a questa parte sto assumendo xanax 0.5 (½ compressa mattina, ½ pomeriggio e una la sera) e escitalopram 10 mg una/die.

Ho un disturbo d'ansia che si sta manifestando con un attacco di panico, pianto improvviso, extrasistoli, insonnia, cortisolo molto alto, acne al volto.

Tutte le indagini svolte hanno escluso la natura organica dei miei problemi.

Volevo sapere se ci sono interazioni tra i farmaci che sto assumendo e CBD (quello che si può comprare online senza thc)

Grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Risposte
dr Federico Baranzini Staff answered 1 anno ago

Gentile Alessandra,

mi fa piacere ospitare il suo contributo in quanto mi fa capire che il tema è molto sentito essendo questa la seconda domanda giunta sul forum su questo argomento.
Ci tengo a ribadire a titolo informativo cosa sia il CBD.

ll cannabidiolo (CBD) è uno dei principali composti presenti nella pianta di cannabis, ma a differenza del delta-9-tetraidrocannabinolo (THC), non ha effetti psicoattivi. Negli ultimi anni, il CBD ha suscitato un crescente interesse per le sue potenziali proprietà terapeutiche. Tuttavia, è importante notare che la ricerca in questo campo è ancora in corso e le conclusioni non sono ancora definitive. Di seguito sono elencate alcune delle proprietà che sono state studiate:

  1. Ansiolitico: Il CBD è stato studiato per i suoi potenziali effetti nel ridurre l'ansia e il panico. Alcune ricerche suggeriscono che il CBD potrebbe avere effetti benefici per le persone che soffrono di disturbi d'ansia generalizzata, disturbo di panico, disturbo ossessivo-compulsivo e disturbo post-traumatico da stress.
  2. Anticonvulsivante: Il CBD è stato studiato per il suo potenziale nel ridurre la frequenza e la gravità delle crisi epilettiche.
  3. Anti-infiammatorio: Il CBD ha dimostrato di avere proprietà anti-infiammatorie in alcuni studi, il che suggerisce che potrebbe essere utile nel trattamento di alcune malattie infiammatorie croniche come l'artrite reumatoide e l'infiammazione intestinale.
  4. Neuroprotettivo: Il CBD è stato studiato per il suo potenziale nel proteggere i neuroni da danni e morte cellulare, e potrebbe offrire benefici per malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson e la sclerosi multipla.

Il tema è in ancora in fase di accertamento come detto ma esistono già delle evidenze sperimentali che ho potuto illustrare ad un'altra utente del forum qualche mese fa. Trova la risposta a questo indirizzo:

https://psichiatra-a-milano.it/domande/psicofarmaci/cbd-o-cannabidolo-ed-escitalopram-si-puo

In sostanza sembrerebbe che il CBD agendo tramite i citocromi epatici possa innalzare la concentrazione di ESCITALOPRAM. Questo quindi obbligherebbe il suo curante a tenerne conto nel momento della prescrizione.
Lo Xanax invece è un benzodiazepinico comunemente usato per trattare disturbi d'ansia, attacchi di panico e altri problemi correlati all'ansia.

Anche in questo caso una possibile interazione tra Xanax e CBD riguarda il sistema enzimatico del citocromo P450 (CYP450) nel fegato, che è responsabile del metabolismo di molti farmaci, tra cui lo Xanax. Il CBD può inibire alcuni enzimi di questo sistema, il che potrebbe ridurre la velocità con cui lo Xanax viene metabolizzato ed eliminato dal corpo. Questa interazione potrebbe potenzialmente aumentare la concentrazione di Xanax nel sangue, aumentando così il rischio di effetti collaterali e tossicità.

Alcuni dei rischi associati all'uso concomitante di Xanax e CBD possono includere:

  1. Aumento degli effetti collaterali: L'assunzione di CBD e Xanax insieme potrebbe potenzialmente aumentare gli effetti collaterali di entrambi i farmaci, come sonnolenza, vertigini, stanchezza e problemi di coordinazione.
  2. Aumento del rischio di sedazione: Entrambi i composti possono avere effetti sedativi, e l'uso combinato potrebbe portare a una maggiore sedazione o sonnolenza. Questo può essere particolarmente problematico se si devono svolgere attività che richiedono vigilanza, come guidare o utilizzare macchinari pesanti.
  3. Potenziale per la dipendenza: Anche se il CBD non è considerato una sostanza che crea dipendenza, l'uso di Xanax può portare a dipendenza fisica e psicologica. L'assunzione di entrambi i composti insieme potrebbe rendere più difficile monitorare e gestire l'uso di Xanax.

Detto questo mi chiedo se il suo medico sia a conoscenza del suo utilizzo di CBD.
Se non lo ha già fatto, credo dovrebbe informarlo così che possa ottimizzare la cura in corso.

Spero di aver risposto alla sua domanda.
Un cordiale saluto

Federico Baranzini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La tua risposta