Daparox mi ridà la speranza e poi tutto crolla…

Daparox mi ridà la speranza e poi tutto crolla…

Forum Domande & RisposteCategoria: Disturbi d'Ansia e Attacchi di PanicoDaparox mi ridà la speranza e poi tutto crolla…
Jessica asked 7 mesi ago
Salve dottore,leggo sempre con molto piacere le sue risposte agli utenti ed oggi ho deciso anche io di porle una domanda.Dopo 1 anno di ansia (post matrimonio e litigi coniugali), in cura da una psicoterapeuta, decido di contattare uno psichiatra ed arrendermi ai farmaci perché non ne potevo più, il disturbo mi stava limitando troppo la vita. La Diagnosi è stata disturbo d ansia acuto ed il dottore mi ha prescritto il DAPAROX 10mg per 5 gg e poi 20mg + XANAX 10 gtt, 1 volta al mattino è una volta dopo pranzo.Dopo le prime settimane infernali con sintomi accentuati, dal 20 giorno comincio a vedere la luce!! Risolvo con mio marito, ricomincio ad uscire con gli amici, i sintomi spariscono, torno ad essere io. Ero felicissima. Poi con l'inizio del ciclo comincia piano piano a ricalare tutto…tornano i sintomi (ansia e derealizzazione e depersonalizzazione), apatia, sonno, mente confusa, orario bloccato ecc…Ad oggi sono 41 gg di dose piena,(20mg) sono in ovulazione, e mi sto demoralizzando tantissimo. Continuo ad uscire ma con sintomatologia che mi mette ansia e mi fa sentire depressa. Il mio psichiatra dice che deve ancora assestarsi tutto è tornerò a stare bene.Lei cosa ne pensa?Perché quello stare così bene e poi il crollo di nuovo in concomitanza con il ciclo? tornerò a stare bene? La ringrazio anticipatamente

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Risposte
dr Federico Baranzini Staff answered 7 mesi ago

Gentile Jessica,

la ringrazio per aver condiviso la sua esperienza nel forum. Capisco che questo periodo sia molto difficile per lei e apprezzo la fiducia nel raccontarmi i suoi dubbi.

Cerco di riassumere brevemente la sua situazione: dopo un anno di ansia e stress, ha iniziato una terapia farmacologica con Daparox e Xanax che le ha portato un iniziale sollievo dai sintomi. Tuttavia, con l'arrivo del ciclo mestruale ha notato un peggioramento, con ritorno di ansia, derealizzazione, apatia e disturbi del sonno. Ora è preoccupata per questo andamento altalenante e si chiede se tornerà a stare bene.

Le fluttuazioni ormonali tipiche del ciclo mestruale possono effettivamente influenzare l'efficacia e la tollerabilità dei farmaci psicotropi in alcune donne. Quello che le sta accadendo non è infrequente. La invito ad avere ancora un po' di pazienza: il suo organismo si sta adattando alla terapia e serve del tempo per raggiungere la stabilizzazione.

Nella mia pratica clinica ho seguito casi simili al suo che, dopo 2-3 mesi dall'inizio del trattamento, hanno ritrovato un buon equilibrio. Continui ad assumere i farmaci come prescritto, non modifichi le dosi di sua iniziativa. Se i sintomi dovessero persistere, parli con il suo psichiatra per valutare eventuali aggiustamenti della terapia. L'importante è non scoraggiarsi e non abbandonare il percorso intrapreso.

Sono fiducioso che, con pazienza e collaborazione con i suoi medici, potrà ritrovare benessere e serenità. La saluto con cordialità e le auguro ogni bene. Sono a disposizione per qualsiasi altro chiarimento.

Cordiali saluti,
Federico Baranzini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La tua risposta