Categoria: <span>FAQ</span>

Cosa sono i Disturbi di Personalità?

La personalità è il modo di pensare, sentire e comportarsi che rende una persona diversa dalle altre. La personalità di un individuo è influenzata dalle esperienze, dall’ambiente e dalle caratteristiche ereditate. La personalità di una persona rimane tipicamente la stessa nel tempo.

Un disturbo della personalità è un modo di pensare, sentire e comportarsi che si discosta dalle aspettative della cultura di riferimento della persona, causa disagio o problemi di funzionamento e dura nel tempo. Se avete un disturbo di personalità, potreste avere difficoltà a relazionarvi con gli altri e ad affrontare i problemi quotidiani nei modi che ci si aspetterebbe nel vostro contesto sociale di riferimento. Potreste non essere pienamente consapevole di questa discrepanza tra i vostri pensieri e/o comportamenti e quelli accettati dalla società.

I disturbi di personalità sono caratterizzati da modelli e pattern di comportamento e di esperienze interiori duraturi. Solitamente iniziano nella tarda adolescenza o nella prima età adulta e causano angoscia o problemi di funzionamento. Questi comportamenti e atteggiamenti spesso causano problemi e limitazioni nelle relazioni, negli incontri sociali e nei contesti lavorativi o scolastici. Possono anche farv sentire isolati, il che può contribuire alla depressione e all’ansia.

Senza trattamento, i disturbi di personalità possono durate anche tutta la vita o andare incontro a un peggioramento con la vecchiaia. I disturbi di personalità colpiscono diverse aree della persona:

  • Il modo di pensare a se stessi e agli altri
  • Il modo di rispondere emotivamente
  • Il modo di relazionarsi con le altre persone
  • Modo di controllare il proprio comportamento

La causa dei disturbi della personalità non è nota. Tuttavia, si crede possano essere innescati da influenze genetiche e ambientali, soprattutto da traumi infantili.

I disturbi della personalità sono comunque curabili. Spesso una combinazione di terapia e farmaci può aiutare molto a convivere con una di queste condizioni.

Ti potrebbero interessare
La Stimolazione Magnetica Transcranica per il DOC

Circa il 70% delle persone con OCD sperimenteranno almeno qualche beneficio dalla psicoterapia, dai farmaci o da una combinazione dei Leggi...

Cosa causa il DOC?

Vi sono diverse teorie sul perché il Disturbo Ossessivo si sviluppa. Nessuna di queste teorie può spiegare completamente o da Leggi...

Che differenza c’è tra un attacco di panico e un attacco d’ansia?

Gli attacchi di panico e d'ansia possono sembrare simili e condividono molti sintomi emotivi e fisici. Si può sperimentare sia Leggi...

La Stimolazione Magnetica Transcranica per il DOC

Circa il 70% delle persone con OCD sperimenteranno almeno qualche beneficio dalla psicoterapia, dai farmaci o da una combinazione dei due.

Tuttavia, per coloro che non beneficiano di questi trattamenti, o che sperimentano solo una piccola riduzione dei sintomi, le alternative sono finora sempre state limitate. Nell’ultimo decennio, la Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS) è emersa come una nuova opzione per il trattamento del DOC ed è passata dall’essere considerata un trattamento puramente sperimentale ad essere una terapia più ampiamente disponibile e sostenuta da studi di ricerca che dimostrano la sua efficacia.

La tecnologia TMS è oggi utilizzata per trattare una vasta gamma di disturbi mentali e problemi di salute. Il trattamento TMS differisce a seconda della malattia da trattare perché devono essere mirate a seconda della malattia diverse parti del cervello. Di conseguenza diverse apparecchiature TMS possono essere necessarie per raggiungere quelle date aree del cervello.

Negli ultimi 10-15 anni, i ricercatori hanno sviluppato tecniche di trattamento TMS che mirano alle parti del cervello colpite dal DOC e hanno scoperto che stimolando queste aree del cervello, alcune persone sperimentano una riduzione dei loro sintomi.

La TMS è destinata ad essere una terapia aggiuntiva che i pazienti ricevono insieme ad altri trattamenti per il DOC come i farmaci o la psicoterapia.

La ricerca che valuta quanto bene la TMS profonda funziona per il trattamento del DOC ha trovato che circa il 45%-55% dei pazienti hanno ridotto i sintomi del DOC a un mese dopo il trattamento.

Alcuni pazienti hanno in genere bisogno di tornare per un trattamento di “mantenimento” dopo un periodo di tempo che può variare a seconda del problema originario e della risposta mostrata. Questo può significare tornare per singole sessioni ogni una o due settimane.

Ti potrebbero interessare
Quali sintomi ha l’ansia patologica?

L'ansia è diversa per ognuno. Si possono sperimentare alcuni effetti fisici e/o mentali elencati in questa pagina, così come effetti Leggi...

Cosa causa il DOC?

Vi sono diverse teorie sul perché il Disturbo Ossessivo si sviluppa. Nessuna di queste teorie può spiegare completamente o da Leggi...

Quali terapie per la Depressione?

Il tipo di trattamento che vi viene offerto per la depressione dipenderà da quanto i vostri sintomi vi stanno colpendo, Leggi...

Differenza tra il DOC e il Disturbo di Personalità Ossessivo Compulsivo

Se il DOC e il Disturbo di Personalità Ossessivo sono forme distinte di malattia con le loro caratteristiche uniche e specifiche, c’è però una notevole sovrapposizione sintomatologica tra di loro. Ci sono alcune considerazioni utili per distinguerli.

Presenza di vere ossessioni e/o compulsioni

Il DOC è definito dalla presenza di ossessioni vere e proprie (un pensiero irrazionale o idea che si ripete continuamente) e/o compulsioni (un comportamento irrazionale eseguito ripetutamente). Questi comportamenti possono verificarsi insieme o da soli e interferiscono con la qualità della vita di una persona e la capacità di funzionare.

Nel Disturbo di Personalità Ossessivo Compulsivo invece i tratti di personalità non sono guidati da pensieri incontrollabili o comportamenti irrazionali e ripetuti.

Sentimenti relativi ai comportamenti o pensieri ossessivi

Le persone con il DOC spesso si sentono angosciate dalla natura dei loro comportamenti o pensieri, anche se non sono in grado di controllarli. Le persone con il Disturbo di Personalità tipicamente credono che le loro azioni abbiano un obiettivo e uno scopo ben motivato e i sintomi sono cioè generalmente ego sintonici. Per questo motivo, le persone che presentano un Disturbo di Personalità Ossessivo Compulsivo possono anche evitare di cercare un aiuto professionale.

In alcune situazioni, i tratti di personalità ossessiva possono anche rivelarsi vantaggiosi : qualcuno che è eccessivamente dedicato al suo lavoro, puntiglioso e coscienzioso per ogni dettaglio, per esempio, potrebbe avere dei benefici sul lavoro, anche se in realtà potrebbe per i medesimi motivi soffrire in altre aree della sua vita come tipicamente le relazioni.

Coerenza dei sintomi

I sintomi del disturbo ossessivo-compulsivo tendono a fluttuare in associazione con il sottostante grado di ansia. Poiché invece il Disturbo di Personalità è definito dall’inflessibilità, i comportamenti di queste persone tendono ad essere persistenti e immutabili nel lungo periodo.

Ti potrebbero interessare
Cos’è il DOC puro o “Puro O”?

Il DOC "puro O" sta per 'puramente ossessivo'. Nel gergo si usa questa frase per descrivere un tipo di DOC Leggi...

Che cos’è l’ansia?

L'ansia è ciò che proviamo quando siamo preoccupati, tesi o spaventati, in particolare per cose che stanno per accadere, o Leggi...

Cosa causa il DOC?

Vi sono diverse teorie sul perché il Disturbo Ossessivo si sviluppa. Nessuna di queste teorie può spiegare completamente o da Leggi...

Cosa causa il DOC?

Vi sono diverse teorie sul perché il Disturbo Ossessivo si sviluppa. Nessuna di queste teorie può spiegare completamente o da sole il DOC. Le ricerche effettuate suggeriscono che queste cause sono implicate nel causare il disturbo. Sono fondamentalmente di tre tipi:

  • Esperienza personale
  • Personalità
  • Fattori biologici

Anche se non si conosce completamente ciò che causa il disturbo ossessivo-compulsivo, può comunque essere trattato con un buon grado di successo.

Esperienze personali

Alcune teorie suggeriscono che DOC sia causato da esperienze personali. Per esempio:

  • Se hai avuto un’esperienza infantile dolorosa, o hai subito un trauma, un abuso o del bullismo, potresti imparare a usare le ossessioni e le compulsioni per far fronte all’ansia;
  • Se i tuoi genitori avevano ansie simili e mostravano simili tipi di comportamento compulsivo, potresti aver imparato i comportamenti ossessivi come una tecnica per fronteggiare l’incertezza;
  • L’ansia continua o lo stress, o essere parte di un evento stressante come un incidente d’auto o l’inizio di un nuovo lavoro, potrebbe innescare il disturbo o peggiorarlo;
  • La gravidanza o il parto può a volte innescare il DOC perinatale.

Personalità

Alcune ricerche suggeriscono che le persone con alcuni tratti di personalità possono più a rischio di sviluppare il DOC. Per esempio, se sei una persona ordinata, meticolosa, metodica con standard elevati, si può essere più probabile a sviluppare OCD.

Fattori biologici

Alcune teorie biologiche suggeriscono che una mancanza di serotonina in certe aree del cervello può avere un ruolo nel DOC. Tuttavia, non è ancora chiaro se questa è una causa o un effetto della malattia.

Gli studi hanno anche esaminato i fattori genetici e come diverse parti del cervello potrebbero essere coinvolte nella causa del DOC, ma non hanno trovato risultati conclusivi.

Ti potrebbero interessare
La Stimolazione Magnetica Transcranica per il DOC

Circa il 70% delle persone con OCD sperimenteranno almeno qualche beneficio dalla psicoterapia, dai farmaci o da una combinazione dei Leggi...

Differenza tra il DOC e il Disturbo di Personalità Ossessivo Compulsivo

Se il DOC e il Disturbo di Personalità Ossessivo sono forme distinte di malattia con le loro caratteristiche uniche e Leggi...

Cos’è il DOC puro o “Puro O”?

Il DOC "puro O" sta per 'puramente ossessivo'. Nel gergo si usa questa frase per descrivere un tipo di DOC Leggi...

Cos’è il DOC puro o “Puro O”?

Il DOC “puro O” sta per ‘puramente ossessivo’. Nel gergo si usa questa frase per descrivere un tipo di DOC in cui si sperimentano pensieri intrusivi angoscianti ma non ci sono segni esterni di compulsioni (per esempio controllare o lavare). Il nome è leggermente fuorviante in quanto suggerisce che non ci siano del tutto compulsioni.

Nel DOC puro si sperimentano compulsioni mentali, ma il paziente potrebbe non esserne consapevole. Poiché non sono così ovvie come le compulsioni fisiche, a volte può essere difficile definire esattamente cosa siano queste compulsioni.

Ecco alcuni esempi di compulsioni interne:

  • Controllare come ti senti – per esempio, controllare se si è ancora innamorati del proprio partner
  • Controllare le sensazioni corporee – per esempio, controllare se si è eccitati da un pensiero intrusivo
  • Controllare come ti senti riguardo a un pensiero – per esempio, controllare se si è ancora turbati da quel pensiero
  • Ripetere frasi o numeri nella testa
  • Controllare se si ha ancora un pensiero – per esempio, al mattino

Sono tutte compulsioni (mentali o fisiche), ed è per questo che il termine ‘DOC puro’ è sia inutile che impreciso.

Non è utile perché una persona che soffre di DOC puro potrebbe essere indotta a non riconoscere i propri sintomi (compulsioni) rischiando di ritardare l’avvio di cure.

Ti potrebbero interessare
Che differenza c’è tra un attacco di panico e un attacco d’ansia?

Gli attacchi di panico e d'ansia possono sembrare simili e condividono molti sintomi emotivi e fisici. Si può sperimentare sia Leggi...

Cosa causa il DOC?

Vi sono diverse teorie sul perché il Disturbo Ossessivo si sviluppa. Nessuna di queste teorie può spiegare completamente o da Leggi...

Differenza tra il DOC e il Disturbo di Personalità Ossessivo Compulsivo

Se il DOC e il Disturbo di Personalità Ossessivo sono forme distinte di malattia con le loro caratteristiche uniche e Leggi...

Che differenza c’è tra un attacco di panico e un attacco d’ansia?

Gli attacchi di panico e d’ansia possono sembrare simili e condividono molti sintomi emotivi e fisici.

Si può sperimentare sia l’ansia che un attacco di panico allo stesso tempo.

Per esempio: si può provare ansia mentre ci si preoccupa di una situazione potenzialmente stressante, come una presentazione importante al lavoro o un meeting. Quando poi la situazione si sta avvicinando, l’ansia può culminare in un attacco di panico.

Può essere difficile sapere se quello che stiamo vivendo sia ansia o un attacco di panico:

  • L’ansia è tipicamente legata a qualcosa che è percepito come stressante o minaccioso. Gli attacchi di panico non sono sempre causati da fattori di stress infatti il più delle volte si verificano all’improvviso.
  • L’ansia può essere lieve, moderata o grave. Per esempio, l’ansia può essere presente fin dal mattino e accompagnarti durante la giornata mentre porti avanti con le tue attività quotidiane. Gli attacchi di panico, d’altra parte, comportano per lo più sintomi gravi e dirompenti.
  • Durante un attacco di panico, la risposta neurovegetativa cosiddetta di “lotta o fuga” del corpo prende il sopravvento. I sintomi fisici sono spesso più intensi dei sintomi dell’ansia.
  • Mentre l’ansia può accumularsi gradualmente, gli attacchi di panico di solito arrivano all’improvviso.
  • Gli attacchi di panico innescano tipicamente preoccupazioni o paure legate al fatto di avere un altro attacco. Questo può avere un effetto sul tuo comportamento, portandoti ad evitare luoghi o situazioni in cui pensi di poter essere a rischio di un attacco di panico.

L’ansia e gli attacchi di panico hanno fattori di rischio simili. Le persone che sperimentano l’ansia sono a maggior rischio di sperimentare attacchi di panico, tuttavia avere l’ansia non significa che sperimenterai un attacco di panico.

Dovresti parlare con il tuo medico o con uno specialista per scoprire cosa puoi fare per prevenire e trattare i sintomi legati all’ansia e al panico. Se ritieni di soffrire di ansia scrivimi via mail o sul forum o contattami telefonicamente per un confronto.

Ti potrebbero interessare
Quando l’ansia diventa patologica?

L'ansia può diventare un problema di salute mentale se ha un impatto sulle capacità di vivere la vita pienamente come Leggi...

Quali sintomi ha l’ansia patologica?

L'ansia è diversa per ognuno. Si possono sperimentare alcuni effetti fisici e/o mentali elencati in questa pagina, così come effetti Leggi...

Che tipo di disturbi d’ansia esistono?

L'ansia può essere vissuta in molti modi diversi. Se i sintomi e i segnali che si vivono soddisfano determinati criteri Leggi...

Quali sintomi ha l’ansia patologica?

L’ansia è diversa per ognuno. Si possono sperimentare alcuni effetti fisici e/o mentali elencati in questa pagina, così come effetti in altre aree della vita.

L’ansia è diversa a seconda della persona che la prova. Le sensazioni possono andare dalle farfalle nello stomaco al cuore che batte all’impazzata. Ci si può sentire fuori controllo, come se ci fosse una disconnessione tra la mente e il corpo.

Altri modi in cui le persone sperimentano l’ansia includono incubi, attacchi di panico e pensieri o ricordi dolorosi che non si possono controllare. Si può avere una sensazione generale di paura e preoccupazione, o si può temere un luogo o un evento specifico.

Tra i sintomi più comuni, troviamo:

  • una sensazione di agitazione allo stomaco
  • sensazione di testa leggera o vertigini
  • spilli e aghi sulla pelle
  • sensazione di irrequietezza o incapacità a stare fermi
  • mal di testa, mal di schiena o altri dolori
  • respiro più veloce o corto con fame d’aria
  • un battito cardiaco veloce, martellante o irregolare
  • sudorazione e vampate di calore
  • problemi di sonno con risvegli in piena notte, a volte con sudorazione
  • digrignare i denti, soprattutto di notte
  • nausea costante e intensa
  • bisogno di andare in bagno più o meno spesso
  • cambiamenti nel tuo desiderio sessuale, verso il basso usualmente
  • avere veri e propri attacchi di panico
  • sentirsi tesi, nervosi o incapaci di rilassarsi
  • avere un senso di terrore o temere il peggio
  • sentirsi come se il mondo stesse accelerando o rallentando
  • sentirsi come se le altre persone vedessero che sei ansioso e ti guardassero
  • sentirsi come se non si potesse smettere di preoccuparsi, o che accadranno brutte cose se si smette di preoccuparsi
  • preoccuparsi dell’ansia stessa, per esempio preoccuparsi che possano verificarsi gli attacchi di panico
  • cercare rassicurazioni da altre persone o preoccuparsi che le persone siano arrabbiate o arrabbiate con te
  • preoccuparsi di perdere il contatto con la realtà
  • umore basso e depressione
  • ruminazione – pensare molto alle esperienze negative o ripensare continuamente a una situazione
  • depersonalizzazione – per cui ci si sente disconnessi dalla propria mente o dal corpo
  • derealizzazione – per cui ci si sente disconnessi dal mondo che ci circonda, o come se il mondo non fosse reale
  • preoccuparsi in modo ruminante e costante delle cose che potrebbero accadere in futuro

Ti potrebbero interessare
Perché il PTSD produce effetti fisici?

Questo potrebbe essere dovuto al fatto che quando ci sentiamo stressati emotivamente il nostro corpo rilascia ormoni dello stress chiamati Leggi...

Che cos’è l’ansia?

L'ansia è ciò che proviamo quando siamo preoccupati, tesi o spaventati, in particolare per cose che stanno per accadere, o Leggi...

Quando l’ansia diventa patologica?

L'ansia può diventare un problema di salute mentale se ha un impatto sulle capacità di vivere la vita pienamente come Leggi...

Che tipo di disturbi d’ansia esistono?

L’ansia può essere vissuta in molti modi diversi. Se i sintomi e i segnali che si vivono soddisfano determinati criteri allora si potrebbe essere sul punto di sviluppare uno dei seguenti disturbi.

Alcuni disturbi d’ansia comunemente diagnosticati sono:

Disturbo d’ansia generalizzato (GAD) – questo significa avere preoccupazioni regolari o incontrollabili per molte cose diverse nella tua vita quotidiana. Poiché ci sono molti possibili sintomi di ansia, questa può essere una diagnosi abbastanza ampia, il che significa che i problemi che sperimenti con il GAD potrebbero essere molto diversi dalle esperienze di un’altra persona.

Disturbo d’ansia sociale – questa diagnosi significa che sperimenti un’estrema paura o ansia innescata da situazioni sociali (come feste, luoghi di lavoro, o situazioni quotidiane in cui devi parlare con un’altra persona al lavoro come nel tempo libero). È anche conosciuta come fobia sociale.

Disturbo di panico – questo disordine implica avere attacchi di panico regolari o frequenti senza una causa chiara o un fattore scatenante. Sperimentare il disturbo di panico può significare che si ha costantemente paura di avere un altro attacco di panico, al punto che la paura stessa può scatenare gli attacchi di panico.

Fobie specifiche – una fobia è una paura estrema o un’ansia scatenata da una particolare situazione (come uscire di casa) o da un particolare oggetto (come i ragni).

Il disturbo d’ansia dovuto a una condizione medica – include sintomi di ansia intensa o panico che sono direttamente causati da un problema di salute fisica.

Disturbo post-traumatico da stress (PTSD) – questa è una diagnosi che ti può essere fatta se si sviluppano problemi di ansia dopo aver vissuto qualcosa di traumatico. Il PTSD può comportare l’esperienza di flashback o incubi che possono far rivivere tutta la paura e l’ansia che si è provata al momento degli eventi traumatici.

Disturbo ossessivo-compulsivo (OCD) – può essere fatta questa diagnosi se i problemi di ansia coinvolgono pensieri, comportamenti o impulsi ripetitivi che inficiano la vita quotidiana e le relazioni. Un sotto tipo è rappresentato dalla Ansia per la salute – questa è caratterizzata da ossessioni e compulsioni relative alla malattia, compresa la ricerca dei sintomi o il controllo per accertarsi di averle. Un altro sotto tipo è rappresentato dal Disturbo dismorfico del corpo (BDD) che è caratterizzato dal verificarsi di ossessioni e compulsioni relative al proprio aspetto fisico.

Il disturbo d’ansia indotto da sostanze – è caratterizzato da sintomi di ansia intensa o panico che sono un risultato diretto dell’abuso di droghe, dell’assunzione di farmaci, dell’esposizione a una sostanza tossica o dell’astinenza da droghe.

Potresti non avere una vera e propria diagnosi di un particolare disturbo d’ansia, ma potrebbe comunque essere utile saperne di più effettuando una consulenza. Contattami al mio numero per un riscontro immediato oppure scrivimi sul Forum per porre la tua domanda.

Ti potrebbero interessare
Che cos’è l’ansia?

L'ansia è ciò che proviamo quando siamo preoccupati, tesi o spaventati, in particolare per cose che stanno per accadere, o Leggi...

Cosa causa il DOC?

Vi sono diverse teorie sul perché il Disturbo Ossessivo si sviluppa. Nessuna di queste teorie può spiegare completamente o da Leggi...

Cos’è il DOC puro o “Puro O”?

Il DOC "puro O" sta per 'puramente ossessivo'. Nel gergo si usa questa frase per descrivere un tipo di DOC Leggi...

Quando l’ansia diventa patologica?

L’ansia può diventare un problema di salute mentale se ha un impatto sulle capacità di vivere la vita pienamente come si vuole. Per esempio, può essere un problema se:

  • i tuoi sentimenti di ansia sono molto forti o durano a lungo
  • le tue paure o preoccupazioni sono sproporzionate alla situazione
  • eviti le situazioni che potrebbero farti sentire ansioso
  • le tue preoccupazioni sono molto angoscianti o difficili da controllare
  • sperimenti regolarmente i sintomi dell’ansia, che potrebbero includere anche attacchi di panico
  • trovi difficile andare avanti con la tua vita quotidiana o fare cose che ti piacciono, in questo caso potresti stare sviluppando una reazione depressiva;

Se i tuoi sintomi corrispondono allora potrebbe esserti diagnosticato un particolare disturbo d’ansia. Ma è anche possibile avere problemi di ansia senza avere una diagnosi specifica.

Per saperne di più contattami via mail o scrivi la tua domanda sul Forum o se hai urgenza chiamami al telefono.

Ti potrebbero interessare
Che tipo di disturbi d’ansia esistono?

L'ansia può essere vissuta in molti modi diversi. Se i sintomi e i segnali che si vivono soddisfano determinati criteri Leggi...

Che cos’è l’ansia?

L'ansia è ciò che proviamo quando siamo preoccupati, tesi o spaventati, in particolare per cose che stanno per accadere, o Leggi...

Cos’è il DOC puro o “Puro O”?

Il DOC "puro O" sta per 'puramente ossessivo'. Nel gergo si usa questa frase per descrivere un tipo di DOC Leggi...

Che cos’è l’ansia?

L’ansia è ciò che proviamo quando siamo preoccupati, tesi o spaventati, in particolare per cose che stanno per accadere, o che pensiamo possano accadere in futuro.

L’ansia è una risposta umana naturale che insorge quando ci sentiamo minacciati. Può essere sperimentata attraverso i nostri pensieri, sentimenti e sensazioni fisiche.

La maggior parte delle persone si sente ansiosa a volte. È particolarmente comune provare un po’ d’ansia mentre si affrontano eventi o cambiamenti stressanti, soprattutto se questi potrebbero avere un grande impatto sulla vostra vita.

Come tutti gli animali, anche gli esseri umani hanno evoluto strategie e sistemi che ci aiutano a proteggerci dal pericolo. Quando ci sentiamo minacciati, il nostro corpo reagisce rilasciando alcuni ormoni, come l’adrenalina e il cortisolo, che possono essere molto utili perchè ci fanno sentire più attenti, così possiamo agire più velocemente, e
fanno battere il cuore più velocemente, inviando rapidamente il sangue dove è più necessario. Dopo che avvertiamo che la minaccia è passata, il nostro corpo rilascia altri tipi di ormoni al fine di aiutare i nostri muscoli a rilassarsi.

Questa sequenza di attivazione e deattivazione è comunemente chiamata la risposta ‘lotta, fuga o congelamento’ ed è qualcosa che accade automaticamente nel nostro corpo e su cio non abbiamo alcun controllo.

Ti potrebbero interessare
Quali sintomi ha l’ansia patologica?

L'ansia è diversa per ognuno. Si possono sperimentare alcuni effetti fisici e/o mentali elencati in questa pagina, così come effetti Leggi...

Cos’è il DOC puro o “Puro O”?

Il DOC "puro O" sta per 'puramente ossessivo'. Nel gergo si usa questa frase per descrivere un tipo di DOC Leggi...

Che differenza c’è tra un attacco di panico e un attacco d’ansia?

Gli attacchi di panico e d'ansia possono sembrare simili e condividono molti sintomi emotivi e fisici. Si può sperimentare sia Leggi...